Contestare una fattura Tim Telecom: ecco come fare

Cerchi il modo più efficace per fare una contestazione fattura Tim Telecom?

Sei nel posto giusto!

Siamo il blog di Unione dei Consumatori, associazione esperta in problemi di Telefonia, e possiamo aiutarti gratuitamente a risolvere il tuo problema.

 

 

Contestare una fattura Tim Telecom e diritti dell’utenza

Una cosa è certa: il pagamento delle bollette è sicuramente un dovere del cliente, ma solo quando queste sono dovute e non contengono costi diversi da quelli pattuiti.

A dirlo è la Legge Bersani n. 40/2007 che introduce il principio che il contratto deve contenere soltanto i servizi essenziali (linea/internet). Tutti quelli che esulano da questi, devono essere esplicitamente indicati nel contratto e accettati con una firma a parte.

Quindi nessun problema? Non proprio…

 

Motivi per contestare una fattura Telecom Tim

In tantissimi ci contattano per raccontarci che nelle bollette ritrovano addebiti per errata fatturazione fatturazioni non dovute, per esempio:

  • doppia fatturazione di bollette telefoniche per la stessa utenza
  • doppia fatturazione a seguito di portabilità del numero o dopo disdetta
  • fatturazione multipla per lo stesso servizio
  • doppia fatturazione a seguito di recesso
  • attribuzione di consumi superiori a quelli reali
  • penali o costi di recesso non dovuti
  • addebiti non dovuti per servizi, inizialmente proposti come gratuiti.

Ma non solo, ci parlano pure di richieste di pagamento della Tim o della società di recupero crediti incaricata, riferite a bollette vecchie (quindi prescritte) o addirittura non dovute.

Come vedi, i motivi per contestare una fattura e non pagarla sono tanti. Se ti ritrovi in uno di questi, non esitare a contattarci perché siamo qui per aiutarti!

 

Come ti aiutiamo a contestare una fattura Telecom Tim

Quotidianamente, centinaia di utenti vivono disavventure per un problema di fatturazione Tim, provando invano ad avviare una contestazione contattando l’operatore (ma gli risponde Angie che non li capisce) oppure inviando mail e svariati reclami scritti…

Noi, consumatori come te, a differenza della Telecom, siamo qui per ascoltare le tue legittime (!) lamentele.

Con passione e competenza ci mettiamo la faccia per aiutarti ad ottenere:

  • lo storno di somme indebitamente richieste
  • il rimborso delle bollette addebitate 

Ti offriamo assistenza qualificata con avvocati specializzati in Telefonia, che ti terranno aggiornato sull’avanzamento della pratica e che lavoreranno gratuitamente per te (vedi il documento che lo certifica) sgravandoti da ogni incombenza, perché pensiamo a tutto noi.

Leggi sotto le esperienze di chi, prima di te, si è affidato a noi per risolvere il tuo stesso problema.

Compila il form di contatto e non sarai più solo a lottare contro Tim Telecom, il colosso nazionale della Telefonia.

 

Segnala il tuo problema

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa privacy ai sensi e per gli effetti art.7 e ss. e art.13 del Reg.(UE)2016/679

 

Come contestare una fattura Tim Telecom (da soli)

Nell’articolo ti abbiamo indicato il modo più semplice e sicuro per garantirti il risultato che meriti.

Se però desideri “sfidare” egualmente Telecom per ottenere la tua vittoria personale, ti offriamo di seguito i numeri e gli indirizzi ai quali reclamare.

Coerenti con la nostra mission, quella di essere al fianco dei consumatori e di difenderli in ogni circostanza (e in ogni tempo) rimaniamo disponibili ad aiutarti anche dopo, nel caso in cui non dovessi ottenere il risultato sperato.

Esistono diverse modalità per reclamare, vediamo quali sono…

 

Contestare una fattura Tim in forma scritta

Per contestare una bolletta Tim in forma scritta noi consigliamo di inoltrare una lettera di contestazione Telecom.

In questo modo potrai:

  • descrivere dettagliatamente i fatti e racchiudere in un unico documento eventuali altre lamentele fatte
  • dare prova certa dell’avvenuta comunicazione del problema
  • avviare una richiesta ufficiale di riconteggio, rimborso delle somme indebitamente pagate o lo storno di quelle richieste in pagamento (anche se non dovute).

Come fare? Vediamo i modi…

 

– Contestare la fattura Tim Telecom a mezzo PEC

Tra i mezzi più affidabili ed efficaci per contestare la bolletta / fattura Tim Telecom rientra certamente la Posta Elettronica Certificata.

Possono contestare a Tim via Pec:

  • i clienti residenziali (utenze fisse e mobile) all’indirizzo [email protected]
  • i clienti business (utenze fisse e mobile) al medesimo indirizzo ([email protected]), in quanto il gestore, al momento, non fornisce alternative ufficiali.

 

– Fare una contestazione Tim Telecom per fax

Puoi fare una contestazione bolletta / fattura Tim Telecom via FAX ai numeri:

  • 800 000 187 per i privati della linea fissa
  • 800 600 119 per i privati della linea mobile
  • 800 000 191 per i clienti business.

 

–  Contestare la bolletta Tim Telecom per Raccomanda

Puoi inviare la tua contestazione all’ufficio reclami Tim presso:

  • Telecom Italia S.p.A. – Servizio Assistenza Clienti – Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (RM) –per i clienti di utenze fisse
  • Tim Servizio Clienti – Casella Postale 555 – 00054 Fiumicino (RM) – per i privati della linea mobile
  • Telecom Italia S.p.A. – Servizio Clienti Business – Casella Postale 456 – 00054 Fiumicino (RM) – per tutti i business.

Per la tua contestazione scritta, scarica il nostro fac simile lettera di contestazione e – seguendo le istruzioni che trovi all’interno – invialo al gestore.

Modulo reclamo Tim in Word

Modulo reclamo Tim in PDF.

Se hai qualche dubbio, puoi contattarci per ricevere gratuitamente tutte le informazioni necessarie.

 

Come contestare una fattura Tim per telefono

Per fare una corretta contestazione fattura Telecom Tim, non ci sono delle tempistiche precise, ma è bene inviarla prima possibile per evitare che la pratica finisca a una società di recupero crediti esterna.

Se non paghi o non invii una contestazione bolletta Telecom, infatti, rischi una sospensione amministrativa del servizio.

Se fai la tua contestazione telefonica, ricorda di annotare la data, l’ora della telefonata e il codice dell’operatore con cui hai parlato.

Puoi chiamare ai numeri:

  • 187 (servizio gratuito e attivo tutti i giorni h24 per utenze fisse)
  • 119 (servizio gratuito e attivo tutti i giorni h24 per il mobile)
  • 191 (servizio gratuito e attivo tutti i giorni h24 per professionisti e P.IVA)
  • 800 191 101 (servizio gratuito e attivo tutti i giorni h24 per le medie e grandi aziende).

 

Contestazione fattura Tim Telecom online

Puoi fare anche una contestazione fattura Tim Telecom inviando un messaggio:

  • nell’area utenti del sito ufficiale
  • sull’app “MyTim”, servizio attivo 24 ore su 24
  • su WhatsApp al numero 335 123 7272
  • sulla pagina ufficiale Facebook
  • sulla pagina ufficiale Twitter.

Tieni a mente sempre di segnare il codice operatore con il quale hai parlato e la data e l’ora della chiamata e di conservare gli screenshot delle conversazioni in quanto potrebbero esserci utili in caso di controversia.

Per i clienti business consulta la pagina internet dell’assistenza TIM BUSINESS, dedicata alle partite IVA e clienti business.

 

CONTESTA LA TUA FATTURA

 

Se Tim non annulla le fatture o non ti rimborsa?

Potrebbe succedere che nonostante la contestazione, Tim non risponda o la rigetti.

Non temere, anche in questo caso continueremo a stare al tuo fianco avviando la conciliazione presso l’Autorità (AgCom) e se fosse necessario anche davanti al giudice.

 

INVIA  LA TUA SEGNALAZIONE

 

Approfondimento: i motivi per cui si può contestare una fattura

 

– Contestazione fattura Telecom per somme prescritte

Se Telecom ti ha inviato una fattura dopo molti anni, devi verificare se è ancora dovuta. Infatti, la compagnia telefonica ha il diritto di richiedere il pagamento delle bollette entro e non oltre due anni dall’emissione della fattura.

la Legge di Bilancio 2020 ha modificato il vecchio termine di prescrizione da 5 a 2 anni e, invece, il consumatore ha 10 anni di tempo per richiedere eventuali rimborsi per somme non dovute.

 

– Contestazione Fattura Telecom Tim per consumi extra-soglia non comunicati

Se la bolletta salata riguarda consumi extra-soglia, devi sapere che Tim deve informarti che stai esaurendo il tuo pacchetto prima dell’effettivo superamento della soglia disponibile, che il consumo sarà a pagamento dal momento della scadenza e che il servizio ti costerà una certa cifra.

 

– Contestazione fattura Tim per mancata attivazione del contratto

Capita spesso di avere a che fare con una mancata attivazione del servizio da parte di Tim e ricevere ugualmente la bolletta riferita al periodo per il quale non si è ricevuto il servizio previsto da contratto. Anche in questo caso, contattaci e ti faremo avere il rimborso delle somme pagate per un servizio di cui non hai fruito.

 

– Contestare fattura Tim per guasto

La contestazione della fattura Telecom per guasto va fatta quando, nonostante il disservizio, Telecom Tim ti invia la bolletta relativa al periodo della mancata fruizione. In questo caso risulta necessario indicare i dettagli della mancata erogazione del servizio nel periodo di riferimento e chiederne il rimborso.

A seguito della segnalazione, Telecom Tim dovrà riparare il guasto linea fissa entro le 48 ore lavorative successive alla segnalazione; per guasti sulla linea Tim mobile, l’operatore dovrà risolvere il problema entro 3-5 giorni, e procedere all’annullamento della bolletta o parte di essa. Anche in questo caso, ti consigliamo di contattarci e risolveremo il tuo problema.

 

– Contestare fattura Telecom Tim per sospensione amministrativa

Puoi contestare una fattura Telecom anche quando hai subìto un’interruzione del servizio per sospensione amministrata, dovuta al mancato pagamento delle bollette. In questo caso il gestore deve darti sempre comunicazione con preavviso di almeno 10 giorni. Se nel periodo di sospensione hai ricevuto la bolletta ma non hai usufruito del servizio, fai reclamo della fattura Telecom Tim.

 

– Contestare fattura Telecom per portabilità fallita o mancato trasloco

La contestazione di una bolletta Telecom Tim va a fatta anche quanto Tim ti ha inviato una fattura relativa a un periodo in cui non hai fruito della linea per mancata erogazione del servizio di portabilità del numero o di trasloco della linea.

Ciò avviene quando la portabilità del numero o il trasloco della linea sono stati correttamente richiesti ma non sono stati portati a termine.

In questo caso, devi presentare un reclamo all’operatore in modo da ottenere la restituzione delle somme pagate in bolletta.

 

Contratto diverso da quello accettato telefonicamente

Quando la tua bolletta Telecom Tim è maggiorata rispetto al canone concordato nel contratto stipulato per telefono, dovrai contestare la fattura Telecom Tim. Richiedi spiegazione al servizio clienti, ma se nessuno sa darti i chiarimenti che cerchi invia un reclamo ufficiale a Telecom Tim e richiedi la copia del contratto (o della registrazione telefonica) per far sì che ti venga riconosciuta la tariffa concordata.

Al riguardo L’AGCOM ha stabilito che il se il contratto a distanza è concluso per telefono, l’operatore professionista deve confermare l’offerta al consumatore, il quale è vincolato solo dopo aver firmato l’offerta o dopo averla accettata per iscritto (Delibera n. 2/16/CIR del 14/01/2016 e art. 51 del codice del consumo)

Inviaci una bolletta con l’importo che contesti: ci servirà per provare che la tariffa applicata è difforme a quella concordata.

 

– Contestazione fattura Telecom a seguito di modifica delle condizioni contrattuali senza preavviso

L’operatore può procedere alla modifica unilaterale delle condizioni contrattuali (art.98 septiesdecies comma 5 del codice delle comunicazioni elettroniche), ma deve dare preavviso al cliente almeno 30 giorni prima della variazione, così da consentirgli, ove non accetti queste modifiche, di recedere dal contratto.

Ricorda che tutte le modifiche apportate alle condizioni contrattuali sono elencate nella sezione “Informazioni importanti” della fattura.

Se non hai ricevuto alcuna comunicazione (anche via SMS) dal gestore prima della modifica, puoi contestare la fattura Telecom Tim e recedere dal contratto senza penali, costi di disattivazione e senza dover pagare nemmeno i 30 giorni di fatturazione successivi al recesso (normalmente dovuti).

 

– Contestazione fattura Tim per assenza di contratto

La contestazione fattura Tim può avvenire anche nel caso in cui non sei cliente Telecom Tim ma hai ricevuto una bolletta dal Gestore, ad esempio per un caso di omonimia con un cliente Tim. Se non hai ha mai firmato un contratto con Telecom Tim invia un reclamo al servizio clienti, chiedendo l’annullamento della bolletta.

Se Tim non procede all’annullamento, richiedi la nostra assistenza e sapremo far valere i tuoi diritti!

 

Errore di calcolo Telecom Tim

L’errore di fatturazione in questo caso riporta sulla bolletta una somma maggiore o diversa da quella pattuita nel contratto per una disattenzione della compagnia.

Per questo ti consigliamo sempre di confrontare l’importo presente sulla bolletta con quello previsto dal tuo piano tariffario e con le bollette precedenti per individuare, a parità di periodo di fatturazione, la presenza di costi fissi, o altri addebiti sospetti.

 

Servizi a pagamento nascosti o non richiesti Telecom Tim

I servizi a pagamento Telecom non richiesti sono quelli che vengono attivati e addebitati ad insaputa dei clienti. Possono riguardare premi per sondaggi, abbonamenti a servizi di streaming, applicazioni di gioco, news ecc. e possono causare notevoli costi sulla bolletta.

 

CONTESTA LA TUA FATTURA

 

Fattura Telecom per SIM mai attivata

Per lungo tempo, Telecom ha associato alle offerte sulla linea fissa una SIM dati in “omaggio”.

Però, a seguito della disdetta, recesso o migrazione ad altro gestore la Telecom Tim ha richiesto il pagamento di fatture riferite a quella SIM spesso dimenticata e mai usata. Se dopo aver reclamato, Tim non annulla la fattura, contattaci e ti faremo avere il rimborso delle somme pagate.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 8 Media: 4.6]
Condividi con:

6 commenti su “Contestare una fattura Tim Telecom: ecco come fare”

  1. Ho fatto un contratto di linea telefonica fissa con telecom tim ìl 15/02/2021 e ho fatto recesso del contratto di 14 giorni il 23/02/2021 via pec e per sicurezza via fax e raccomandata con a/r e adesso mi trovo la bolletta di 228,71€ cosa devo fare

    Rispondi
  2. Ciao , il tim mi fatturava un secondo modem per la mia abitazione dopo diversi segnalazioni tramite 187 sono stato costretto mandare un reclamo scritto tramite fax ,reclamo finalmente acetato mi arriva un email tim mi deve restituire 7 mesi di rata modem che ovviamente non la fatto in oltre mi manda una fattura di 210 euro come n.41rate residue modem

    Rispondi
  3. Buonasera. La tim mi ha addebitato fatture inesistenti mi deve restituire. 3 anni di fatture , quanto tempo per la restituzione dei mie soldi? Poi mi spetta danno per truffa? Potete aiutarmi grazie Luca ho sentito il187 mi dice che mi rimborseranno a febbraio io ho mandato una pec ad agosto 2020? 6 mesi. Per il rimborso di danni?

    Rispondi

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore

Contatti

Contatti

Lavora con noi

 

 

 

 

Richiedi Assistenza Gratuita

Scegli  e  clicca


Invia messaggio