Fatture Tim dopo la disdetta, come ottenere il rimborso

In questo articolo ti spieghiamo cosa fare se continui a ricevere fatture Telecom Tim dopo la disdetta e come fare reclamo alla compagnia.

E se Telecom rigetta o ignora il tuo reclamo contattaci subito.

Noi di Problemi Telefonia offriamo assistenza gratuita per la risoluzione dei problemi di telefonia internet e Pay-Tv.

 

 

Fatture Tim dopo disdetta: cosa dice la normativa

Se hai fatto la disdetta del contratto Telecom Tim, l’operatore dovrà disattivare il servizio entro 30 giorni.

Il pagamento di tale periodo è a tuo carico così come sono a tuo carico le spese di disattivazione.

Per tale ragione riceverai una o due fatture Telecom dopo disdetta contenenti la fatturazione dei 30 giorni e le spese della disattivazione.

Al riguardo l’Agcom ha stabilito (con la Delibera 487/18) che i costi di disattivazione non possono superare quelli effettivamente sostenuti dall’operatore.

Se quindi hai ricevuto una o due bollette e, tra costi di disattivazione e fatturazione degli ultimi 30 giorni, la somma da pagare è di circa 50/60 euro è tutto nella norma e dovrai, pagare gli importi richiesti.

Se dopo la disdetta, ti è stata invece addebitata una bolletta di centinaia di euro certamente ci sono delle irregolarità! Contattaci subito e verificheremo la tua bolletta!

 

Quando non pagare le Fatture Tim dopo disdetta

Può capitare che Tim ti invii fatture Telecom dopo disdetta per puro errore, ad esempio perché non è stata ancora aggiornata la tua posizione: in questo caso avrai un problema di doppia fatturazione (del vecchio e del nuovo gestore).

Oppure può capitare che nell’ultima bolletta siano presenti costi di disattivazione esorbitanti.

In questo caso Telecom sta applicando penali o altri costi non dovuti, indicati come costi di disattivazione, ma di fatto illegittimi.

 

Cosa dice la Legge Bersani

Devi sapere che la Legge Bersani del 2007 vieta l’applicazione di penali di recesso e riconosce a ciascun consumatore il diritto di recedere dal contratto telefonico in qualsiasi momento senza costi che non siano i soli costi di disattivazione del servizio!

 

In tutti questi casi, se non vuoi pagare, devi comunque contestare la bolletta Telecom Tim dopo la disdetta.

Se non sai come fare, contattaci! Dimostreremo che hai cambiato gestore e non devi più nulla alla vecchia compagnia, oppure che l’ultima bolletta che hai ricevuto presenta penali illegittime!

 

Addebito fattura Tim dopo la disdetta sul conto corrente

Se le somme non dovute ti sono state prelevate dal conto corrente o dalla carta di credito, blocca il pagamento in banca e richiedi la nostra assistenza. Noi di Problemi Telefonia saremo al tuo fianco e ti guideremo passo dopo passo nella risoluzione del tuo problema in modo rapido ed efficace.

 

Come contestare le fatture Tim dopo disdetta

Puoi fare la tua segnalazione chiamando

  • il Servizio Clienti 187 per la linea fissa
  • il 119 per linea mobile. I numeri sono gratuiti e attivi 24 ore su 24.
  • dall’estero componi il numero: +390285951 e +390636881 che ti passeranno il servizio 187, nel caso di assistenza su linea fissa oppure il numero +393399119 per la rete mobile. Il servizio è gratuito dai Paesi UE e a pagamento dal resto del mondo, disponibile 24 ore su.

Puoi fare la tua segnalazione anche on line sul sito ufficiale di Telecom- Tim, o dall’Area clienti MyTIM su APP.

Per i clienti business consulta la pagina internet dell’assistenza TIM BUSINESS, dedicata alle partite IVA e clienti business e fai la tua segnalazione nelle sezioni dedicata ai vari disservizi.

Puoi contestare la tua fattura Telecom dopo la disdetta anche avvalendoti di “Angie”, l’assistente virtuale di TIM che offre un servizio attivo h24.

Se Angie non saprà risolvere il tuo problema, verrai messo in contatto con un operatore. Puoi anche inviare reclami alla Tim su WhatsApp al numero 335 123 7272 o sulle pagine social (Facebook e Twitter).

 

Attenzione ai contratti per telefono

Hai sottoscritto un contratto per telefono, ma la bolletta che ti è arrivata è più cara di quanto concordato?

L’unico modo per risolvere il problema è acquisire la registrazione telefonica.

Contattaci e ti aiuteremo gratuitamente a ottenerla, per verificarne il contenuto e obbligare il gestore a rispettare i patti.

CONTATTACI

 

Reclamo Tim e contatti

A dire il vero, noi di Problemi Telefonia sconsigliamo di contestare le fatture via telefono o con un messaggio sul sito e ti invitiamo a fare sempre un reclamo in scritto, l’unico che ti permette di:

  • fornire una data certa della segnalazione
  • avviare formalmente la richiesta di rimborso.

Scarica il nostro modulo precompilato qui sotto.

 

modulo reclamo fattura Tim dopo disdetta

 

Puoi inviare un reclamo a Telecom Tim con PEC a:

Oppure, con Raccomandata A/R Tim indirizzata a:

  • Telecom Italia S.p.A –Servizio Clienti Fisso Postale 555, 00054 Fiumicino, RM – Casella Postale 111, 00054 Fiumicino, RM – per i clienti di utenze fisse;
  • TIM S.P.A. -Servizio Clienti Mobile – Casella Servizio clienti Mobile – Casella Postale 555, 00054 Fiumicino, RM per i privati della linea mobile;
  • Telecom Italia S.p.A., Servizio Clienti Business, Casella Postale 456, 00054 Fiumicino (RM) per le utenze business.

In alternativa potrai inviare una E-mail Tim a:

O inoltrare un fax al numero:

  • 800 600 119 per i privati della linea mobile
  • 800 000 187 per le utenze fisse
  • 800 000 191 per le utenze business.

Una volta ricevuto il tuo reclamo, Telecom – Tim avrà 45 giorni di tempo per rispondere oppure avrai diritto a un indennizzo per la mancata risposta al reclamo, che può arrivare fino a € 300,00 (così come stabilito dalla delibera Agcom n. 347/18).

 

Come non pagare le Fatture Tim dopo la disdetta

Problemi Telefonia è il blog di approfondimento nel settore delle telecomunicazioni, internet e pay-tv, di Unione dei Consumatori.

Offriamo un supporto concreto per contestare gli addebiti non dovuti, gli errori di fatturazione e risolvere i disservizi Vodafone.

Con il nostro intervento presso i Co.re.com in sede di conciliazione riusciamo a:

  • ottenere i rimborsi e/o lo storno delle fatture non dovute
  • ti facciamo riconoscere l’indennizzo economico che ti spetta per i disagi subiti
  • nei casi di sospensione, ci attiviamo per il ripristino urgente del servizio
  • inoltre, se Tim – Telecom non ti risponde o non intende dare seguito alle tue richieste ti faremo ottenere l’indennizzo che ti spetta per legge.

Con il nostro servizio di assistenza online, potrai risolvere i tuoi problemi con l’operatore, stando comodamente seduto in poltrona!

Tutti questi servizi sono totalmente gratuiti (leggi la nostra garanzia di gratuità). E non certo perché i nostri avvocati lavorino gratis, perché addebiteremo i costi a Telecom- Tim e non certo a te consumatore come noi. Lo abbiamo già fatto con tanti altri prima di te (leggi cosa pensano di noi).

Cosa faremo per te

Raccontaci cosa ti è successo:

  • un operatore in carne e ossa ti ricontatterà per ascoltarti
  • un avvocato specializzato in telefonia si occuperà del tuo caso
  • risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online.

📝 RICHIEDI ASSISTENZA GRATUITA!

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
Condividi con:

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore

Contatti

Contatti

Lavora con noi

 

 

 

 

Risolvi il tuo problema

Scegli  e  clicca


Invia messaggio