Portabilità Tim non andata a buon fine

Hai richiesto la portabilità Tim e non è andata a buon fine?

Hai provato a reclamare ma l’operatore non ti risponde o ti culla con vane promesse?

È importante che tu sappia che l’operatore ha precisi obblighi nei tuoi confronti e in questo articolo ti spieghiamo come possiamo aiutarti

 

Cosa succede se la portabilità non va a buon fine?

Quotidianamente riceviamo molte segnalazioni da parte di utenti ai quali è stato comunicato che la loro richiesta di portabilità non è andata a buon fine.

Se anche tu hai ricevuto questa comunicazione ti confermiamo che sei vittima di un (doppio) abuso da parte del gestore:

Secondo quanto previsto nella delibera Agcom n.33/22/CIR, infatti:

  1. il gestore ha il dovere di completare la procedura (nei tempi stabiliti) al fine di evitare disagi al cliente
  2. il consumatore ha diritto all’indennizzo automatico –senza neanche farne richiesta– per ogni giorno di ritardo nella procedura (a maggior ragione nel caso di mancata portabilità).

Alla luce di ciò che avviene a tanti (te compreso), ne deduciamo che il gestore si ricorda di noi con grande puntualità solo quando dobbiamo pagare la bolletta!

Quindi di fronte alla sua indifferenza non ci rimane che arrenderci? Giammai…

 

Il vantaggio di affidarti a noi

Noi di Problemi Telefonia siamo il blog di Unione dei Consumatori specializzato nella risoluzione di problemi come questo!

Siamo dalla parte di migliaia di consumatori come te per far valere i vostri diritti e darvi l’ascolto che meritate.

Contattaci: i consulenti e gli avvocati specializzati in telefonia che fanno parte del nostro team ti forniranno tutte le informazioni di cui hai bisogno, risolvendo ogni tua perplessità.

Ecco perché ti conviene affidarti a noi!

 

Come ti aiutiamo

Per prima cosa attiveremo un procedimento d’urgenza per intimare a Tim di completare la procedura di portabilità e corrisponderti  l’indennizzo economico che ti spetta.

Inviata la tua segnalazione:

un nostro consulente esperto ti ricontatterà per prendere in carico il tuo caso e valutarlo
studieremo tutti i documenti pertinenti all’istanza e avvieremo la pratica (tenendoti costantemente aggiornato)
obbligheremo Tim a ultimare la portabilità (se necessario facendo intervenire i nostri avvocati)

La nostra assistenza, compresa quella legale, è per te sempre gratuita (perché le spese saranno interamente a carico del Gestore): leggi qui in anteprima il documento ufficiale che lo certifica.

Non ci credi?

Di noi ti puoi fidare, perché possiamo provare ciò che promettiamo!

 

Segnala il tuo problema

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa privacy ai sensi e per gli effetti art.7 e ss. e art.13 del Reg.(UE)2016/679

 

Quando la portabilità di un numero non va a buon fine?

In presenza di un ritardo nella portabilità ciò che fanno i clienti Tim è contattare Tim ai numeri 119 o 187 e scoprire che la che la portabilità non è andata a buon fine -o è stata rifiutata- per problemi tecnico-amministrativi:

  • assenza o errori del dato ICCD, del codice fiscale o partita Iva necessario
  • incongruenza tra ICCD E MSISDN
  • MSISDN non appartenente al donating
  • precedente richiesta ricevuta da altro recipient diverso dal donating
  • superamento del limite di capacità evasiva.

Noi, che conosciamo bene come stanno le cose, non possiamo che dissentire da queste scuse, perché servono solo a mascherare l’inefficienza del gestore!

 

Sai che l’indennizzo è un tuo diritto?

I termini per completare la portabilità sono definiti da due delibere differenti dell’AgCom:

  • la 274/07/CONS si riferisce alla portabilità rete fissa o GNP, che deve avvenire al massimo in 30 giorni solari
  • la n°147/11/CIR all. 1 riguarda la portabilità mobile o MNP, che deve essere espletata entro 2 giorni lavorativi (esattamente le prime ore del mattino del secondo giorno).

Se la compagnia telefonica non rispetta i tempi sopra riportati, è tenuta a corrisponderti un indennizzo automatico (come stabilito nella sua stessa Carta dei Servizi) pari a:

  • €2,50 per ogni giorno lavorativo di ritardo fino ad un massimo di €50, per la portabilità mobile
  • €7.80 per ogni giorno lavorativo di ritardo, fino a un massimo di € 50.

Inoltre, se la migrazione della tua linea telefonica subisce un ritardo o viene rifiutata, hai diritto a un indennizzo, come stabilito nella delibera Agcom n. 147/11/CIR, successivamente aggiornata nel 2018 dalla n.347/18.

Se Tim non ti ha corrisposto questi indennizzi, ci pensiamo noi a farteli ottenere!

 

OTTIENI IL TUO INDENNIZZO

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
Condividi con:

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore

Contatti

Contatti

Lavora con noi